Una perla barocca nel sud est della Sicilia

Se stai progettando la tua vacanza in Sicilia è imprescindibile pianificare un tour nel Val di Noto. Questa regione, situata nella parte sudorientale dell’isola, racchiude un tesoro di grande valore storico e architettonico, tanto che nel 2002 l’UNESCO ha deciso di nominare otto città tardo barocche Patrimonio Mondiale dell’Umanità: Noto, Ragusa, Scicli, Modica, Caltagirone, Palazzolo Acreide, Catania e Militello in Val di Catania.

Queste città rientrano nell’area che era anticamente conosciuta come Vallo di Noto, una delle circoscrizioni amministrative del Regno di Sicilia. Ma qual è l’identità comune che le unisce? Nonostante oggi appartengano a province diverse, quali Ragusa, Siracusa e Catania, sono conosciute come città barocche del Val di Noto perché accomunate dallo stesso tipo di arte e architettura, quella barocca appunto. Fu questa, infatti, la principale corrente artistica fiorita durante la ricostruzione avvenuta a seguito del violentissimo terremoto del 1693, che rase al suolo gran parte della Sicilia orientale. Sebbene la parte araba venne completamente distrutta, a differenza della Sicilia occidentale che ne conserva ancora i resti, è forse grazie a questo sisma che oggi possiamo ammirare le affascinanti chiese tardo barocche e i sontuosi palazzi nobiliari di Ragusa Ibla, Modica, Scicli e Noto.

Visitare il Val di Noto vuol dire anche immergersi nella sua natura incontaminata, fatta di riserve naturali marine e fluviali, spiagge e coste con acque cristalline, cave, resti di antichi insediamenti all’interno di boschi e meravigliosi paesaggi mediterranei. Una terra incantevole tutta da scoprire per gli amanti del trekking e dell’escursionismo. Da non perdere la bellissima Riserva di Vendicari lungo la costa sudorientale della Sicilia.

Ad attenderti anche speciali prelibatezze della tradizione culinaria del luogo, come il famoso Nero d’Avola e il particolarissimo cioccolato modicano, da gustare in una delle antiche pasticcerie del centro storico di Modica. Ma non dimenticare di provare quello che sicuramente è il piatto tipico principale di questa zona: la scaccia. Si tratta di focacce ripiene di prodotti freschi locali, come pomodoro e formaggio, salsiccia e ricotta o verdure.

Un viaggio tra mare e cultura

Le spiagge del Val di Noto si estendono lungo la costa sudorientale della Sicilia per una lunghezza di circa 300 km. Si tratta di un litorale molto variegato: avrai solo l’imbarazzo della scelta fra le diverse spiagge dorate di Marina di Ragusa, Donnalucata e Punta Secca, da vivere in tutta comodità con la tua famiglia. Questa zona, essendo spesso ventosa, è anche il luogo ideale per chi ama praticare sport acquatici, come il surf e il kitesurf. Invece, le incontaminate coste del Mar Ionio, come Vendicari e le rocciose scogliere del Plemmirio, ricche di una vivace vita sottomarina, sono vero paradiso per gli amanti delle attività subacquee. Se vuoi saperne di più sulle spiagge del Val di Noto, visita la nostra guida.

C’è molto di più da vedere in Val di Noto. Vieni a scoprire questa terra ricca nel sud est della Sicilia, con il suo perfetto connubio di storia, mare e natura per vivere una vacanza completa a 360 gradi.

Marina di Ragusa

La costa siciliana nel sud dell'isola del Mediterraneo è nota per la sua ospitalità e versatilità. La regione è caratterizzata da passeggiate sulla spiaggia con numerose località per diversi gusti. Anche dopo il tramonto pulsa qui l'atmosfera del sud.

Vacanze al mare a Marina di Ragusa e dintorni

Le spiagge nel sud-est della Sicilia sono apprezzate per la loro buona qualità dell'acqua e la sabbia soffice e pulita. Le spiagge di Marina di Ragusa sono tra le più rinomate località balneari della Sicilia.

Città Barocche

Le città barocche della Val di Noto sono considerate perle del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Una delle attrazioni culturali è la città di Ragusa, divisa da una profonda gola, con la sua parte storica Ragusa Ibla ai piedi dei monti Iblei.


Operazione in corso...